Meditazione

“La meditazione non è un’evasione ma un incontro sereno con la realtà.”
Thich Nhat Hanh

Sempre più numerose sono le persone che si avvicinano alla Meditazione ma altrettanto numerose sono quelle persone che si chiedono a cosa serva mai meditare, come se quel tempo trascorso a meditare sia del tempo perso.

Gli effetti benefici della meditazione sulla salute psico fisica sono numerosi e ormai provati ed approvati anche dalla comunità scientifica.
Ricordiamone solo alcuni:

– Sviluppa la consapevolezza
– Rende la mente più lucida
– Elimina ansia, stress, paure
– Stabilizza l’umore
– Sviluppa un senso di benessere generale
– Aumenta le facoltà mentali
– Migliora la concentrazione
– Migliora la creatività
– Porta armonia nelle relazioni

Ma la meditazione è tanto altro. Ad esempio ci aiuta a comprendere l’importanza del momento presente, cioè l’unico in cui siamo in grado di sperimentare la felicità e l’amore. Come diceva Osho: “Ama, e saprai cos’è la meditazione; medita, e saprai cos’è l’amore”.

Personalmente ho conosciuto la meditazione all’età di 17 affascinata dalle pratiche che ci permettono di metterci in contatto con la parte più nascosta di noi stessi, quella parte che è spesso volutamente o inconsciamente dimenticata ma che è ricca di informazioni. Posso dire che la pratica quotidiana e costante mi ha donato nel tempo:

Stabilità, Lucidità mentale, Disciplina, Centratura, Serenità, Felicità!

Il cambiamento avviene lentamente e gradualmente ma fin dai primi momenti di pratica si avverte che qualcosa “muta” a livello molto profondo; la meditazione è una disciplina e come tale va praticata quotidianamente e con costanza, solo con il tempo essa ci consentirà di:

– Aumentare la capacità di concentrazione
– Vedere le cose con maggior chiarezza
– Dare spazio alla creatività
– Elevare il nostro stato di coscienza
– Aumentare il senso di connessione con il resto del mondo

La nostra cultura non ci ha insegnato a “guardarci dentro”, siamo costantemente proiettati verso l’esterno, verso la superficie, verso gli altri.

Questa mancanza di contatto con la parte più profonda di noi stessi ci conduce spesso nel “Caos” che spesso diventa parte di noi, come se fosse una seconda pelle e si ripercuote su ogni sfera della nostra esistenza.

Solo quando riusciamo a elevare il nostro stato di coscienza, allora siamo in grado di esplorare le nostre dimensioni interne e “ritrovare” così l’armonia dentro e fuori di noi.

Vuoi sperimentare i benefici della meditazione nella tua vita?

Puoi richiedere maggiori informazioni a Donata Di Maio compilando il modulo seguente.

3 + 8 =

Share This